Skip to content

LE SQUADRE

IL DIRETTIVO

Presidente

Consiglio

Dir. Sportivo

Allenatori

Collaboratori

NEWS & EVENTI

VSHE7889

A2F / Udine – Musile

L’A2 femminile, sabato 9 novembre, perde 21-18 a casa delle udinesi, contro una squadra giovane e agguerrita, ma alla portata.
Il primo tempo inizia con insicurezza per le ragazze di Musile, le quali non riescono ancora a scorgere gli spazi tra la difesa cinque-uno di Udine. È al 10’ che Musile comincia a trovare la serenità in campo e a recuperare il punteggio. Le due squadre si equiparano, ma sono troppi gli errori delle musilensi, che infatti incappano in qualche contropiede.
L’inizio del secondo tempo, segnato da una difesa sei-zero delle avversarie, ha permesso a Musile un giro di palla più fluido, ma ha costretto Udine al ritorno a una difesa cinque-uno, più aggressiva.
Musile sembra più attivo in questa seconda fase di gioco, ma la palla pare scottare tra le mani e gli sbagli risultano troppi. Non basta la difesa sostanzialmente buona e compatta, per sconfiggere le padrone di casa. Rimane, dunque, la delusione di una partita sfuggita dalle mani.
Il prossimo appuntamento per le nostre ragazze è domenica 17 novembre, alle ore 17:30, all’Arcostruttura di Musile di Piave, contro Malo.
Udine:
Acambora 1; Bozzoli 2; Colloredo 4; Esposito 3; Francaviglia; Friz 1; Kanina; Martingilo 3; Masuino; Milosavljcvic; Munarò; Muraro; Pettinella; Rgino; Santargili 7; Vesca.
All. D. Orioli
Musile:
Bruseghin 2; Cancian; Carrer 3; Cavaliere 4; Gerhard; Giacomel; Girardi 5; Soldera 3; Colletto 1; Sclano; Pontillo; Bardin; Gobbo; Mesa Aguirre.
All. B. Orsini

image1 (1)

U17M / Ponte di Piave – Musile

UNDER 17: MUSILE CADE ROVINOSAMENTE A PONTE DI PIAVE

Pesante battuta d’arresto per gli Under 17 della Pallamano Musile che vengono sconfitti 44-23 a Ponte di Piave: una partita che non ha mai avuto storia, sempre a senso unico in favore della formazione locale.
L’avvio degli ospiti è lo specchio di quello che sarà il film dell’intera partita: una squadra molle, spaesata in campo e che non riesce a controbattere all’intensità dei padroni di casa; è emblematico il fatto che mister Andrea Ferronato sia costretto a chiamare timeout già dopo 2’20” di match sul 3-0 per il Ponte di Piave. Un accenno di reazione, per quanto puramente emotiva, si può intravedere fino al 7’ (5-2), ma di lì in poi la partita diventa totalmente in salita per Marian e compagni. Ben 17 palle perse nel solo primo tempo, consentono al Ponte di Piave di allungare facilmente con efficaci contropiedi e all’intervallo lungo la formazione di Melchiori comanda 18-8.
La seconda frazione segue la falsariga dei primi 30 minuti di gioco: limitate in parte le palle perse, la squadra musilense appare ugualmente arrendevole e priva di determinazione. La difesa fa acqua da tutte le parti e pure i portieri, anch’essi in giornata negativa, non riescono a coprire le falle lasciate dai compagni di squadra: il Ponte scappa fino al +25 (massimo vantaggio, 40-15 al 53’), prima di un sussulto finale degli ospiti che riescono per lo meno a limitare, solo in parte, un passivo davvero importante: la partita si conclude sul 44-23.
Le parole di mister Andrea Ferronato: “Innanzitutto mi preme fare i complimenti ai nostri avversari che hanno meritato sia la vittoria, che lo scarto finale con i quali si sono imposti. Per quanto ci riguarda, oggi non siamo scesi in campo: è stata una prestazione inaccettabile sotto tutti i punti di vista, a partire da quello mentale e della concentrazione. Dobbiamo fare tutti, io per primo, un autocritica per la prova indecorosa che abbiamo offerto di fronte ai tanti presenti che sono venuti a sostenere la squadra in questa trasferta. Non posso accettare di vedere una squadra priva di identità e personalità: spero che questa sconfitta serva da lezione e ci faccia riflettere. E’ il momento di rimboccarsi le maniche e preparare la prossima partita contro il Jolly: mi aspetto, sia in settimana che domenica prossima durante la partita, dei ragazzi che diano tutto quello che oggi contro il Ponte di Piave non hanno lasciato sul campo.”
TABELLINO MUSILE: Basso 2, Bergamin, Billotto, Busato 5, Cadamuro, De Ceglia 1, Jovanovic, Lorenzon 5, Marian 5, Momesso 3, Simonella, Zhou.

BM / CUS Venezia – Musile

SERIE B: MUSILE INCIAMPA A VENEZIA 29-20

Primo ko stagionale per la Pallamano Musile che cade 29-20 al PalaCus di Venezia. Decisivo un secondo tempo giocato difensivamente sottotono, dopo aver tenuto in equilibrio il risultato per tutti i primi 30 minuti della paritta.
Musile si presenta al match senza gli indisponibili Andrea Ferronato e Luca Montagner. L’avvio della contesa è positivo per gli ospiti che dopo 5 minuti si portano sull’1-3. Il Cus stringe le maglie in difesa e comincia ad andare a segno con una discreta continuità: i padroni di casa al 20’ comandano 8-6.
Gasparini, Codispoti e Mutton vanno in rete per la parità a quota 10 al 28’, prima di subire un nuovo contro-break lagunare con il quale le due squadre vanno negli spogliatoi: al 30’, Venezia 12-10 Musile.
Si torna dall’intervallo e Musile continua a fare i conti con la sfortuna: oltre alle già citate assenze, si aggiunge il forfait a gara in corso di Edoardo Montagner. La difesa ospite perde di solidità ed il Cus firma il primo vero allungo della partita (19-13 al 42’). Berto, unico terminale offensivo, prova a scuotere i suoi (21-17 al 45’), ma questo sarà l’ultimo tentativo concreto di rimonta. Negli ultimi 15 minuti il Cus, sfruttando una maggiore freschezza atletica dei suoi elementi, dilaga fino ad ottenere una meritata vittoria. Finisce 29–20 in favore dei lagunari: per Boem e compagni si tratta della prima sconfitta stagionale.
Le parole di coach Mascia Zanette: “E’ stata una partita giocata sempre a ritmi alti: abbiamo subito eccessivamente l’aggressività della loro difesa e, nel contempo, non siamo riusciti a sfruttare gli enormi spazi che loro lasciavano sui 6 metri, a causa di diversi errori a tu per tu con il portiere, oltre ad errori tecnici nella gestione del pallone. Nel secondo tempo, complice le defezioni, ho chiesto ai ragazzi di rallentare un po’ il ritmo, ma invece abbiamo giocato con troppa frenesia e confusione, mentre in difesa abbiamo pagato dazio subendo 17 gol, molti dei quali dalle ali. Nelle prossime settimane dovremo lavorare maggiormente sull’aspetto della concentrazione e della resistenza
fisica.”
TABELLINO MUSILE: Bresolin, Ferrotti, Berto 6, Bincoletto, Boem 2, Bressan 1, Codispoti 2, Coghetto, Gasparini 3, Marian 2, Montagner E. 1, Mutton 3, Pasian, Sforzin, Simonetto, Talon.

SPONSOR

maser
yogurtlandia
10d
cabpubblicita
solarplus
adinfostudio
ivofontana
isolux
tecnocolor
zaia
tanadelluppolo
altea
orved
eurostampi
avis

DOVE GIOCHIAMO

ARCOSTRUTTURA COMUNALE

c/o Impianti sportivi Comune di Musile di Piave

via Argine San Marco Inferiore 71/A
30024 Musile di Piave
(VENEZIA – Italia)