Skip to content

BM / Arcobaleno – Musile

MUSILE CONCEDE IL BIS! ORIAGO SCONFITTO A DOMICILIO NEL DERBY

Dopo cinque lunghi anni di attesa, la Pallamano Musile torna ad espugnare l’ostico campo di Mirano in un derby dalle mille emozioni contro l’Arcobaleno Oriago: i ragazzi di coach Zanette, infatti, si sono imposti con il punteggio finale di 14-15, dopo una contesa caratterizzata da tanto equilibrio e, talvolta, da momenti di grande nervosismo in campo e sulle panchine.

Starting Seven: Ferrotti, Codispoti, Montagner E., Ferronato, Berto, Montagner L., Mutton.

Come era lecito attendersi, in virtù dell’importanza della partita, l’avvio della contesa è caratterizzato da tanti errori ed imprecisioni: Musile fatica a trovare spazi tra le maglie difensive dei padroni di casa e gioca diversi minuti in inferiorità numerica (3-1 al 15’). Ferrotti e Cecili, assoluti protagonisti dell’incontro, si rendono autori di straordinari interventi tra i pali e gli attacchi delle due squadre continuano ad essere sterili per tutta la durata della prima frazione: all’intervallo, Oriago 6-6 Musile.
Negli spogliatoi gli ospiti registrano alcune imprecisioni tattiche e tornano in campo con maggiore determinazione: Edoardo Montagner e Davide Berto confezionano subito un mini-break che dà il +2 al Musile (6-8 al 32’).
L’Arcobaleno, rispetto al primo tempo, ha più difficoltà a costruire soluzioni facili di tiro, mentre in difesa abbassa il livello d’intensità. Musile, in questa fase dell’incontro, riesce a reggere con più abilità l’urto in fase difensiva con una 6-0 quasi impenetrabile ed un attacco che gira la palla con più velocità, coinvolgendo maggiormente le ali.
Con Alvise Mutton (infiammazione al polso) ed Andrea Ferronato (contrattura agli adduttori) limitati da alcuni acciacchi fisici ed impossibilitati a dare il consueto contributo realizzativo, sono Luca Montagner e Davide Berto a salire in cattedra con alcune pregevoli conclusioni che infilano la porta avversaria (9-13 al 50’).
Nel miglior momento di Musile, la squadra di coach Zanette deve fronteggiare una doppia esclusione per 2 minuti: Boem e compagni non si scompongono e riescono, addirittura, ad andare a segno 4vs6 con un gol di Giuseppe Codispoti che fa esplodere di gioia la panchina musilense (10-14 al 53’).
Oriago, come già avvenuto nel corso della prima frazione, si gioca la carta del 7° giocatore di campo per provare a limare il gap (12-14 al 58’).
L’adrenalina è ai massimi livelli e in campo gli animi cominciano ad essere assai concitati: gli ultimi 90 secondi, caratterizzati da un grande nervosismo, sono incandescenti. L’Arcobaleno attua una difesa a uomo a tutto campo per forzare delle palle perse, ma Musile riesce a mantenere la giusta freddezza: è un altro sigillo di Berto a chiudere definitivamente i conti (14-15 al suono della sirena finale).

Con questo successo Musile si conferma nel gruppo delle prime a punteggio pieno, mentre Oriago resta ancorata a zero punti, ma con tante possibilità di risalire la classifica nelle prossime giornate, forte di una squadra dal buon potenziale ed attrezzata per ben figurare in questa stagione.
Nel prossimo turno la Pallamano Musile affronterà il Povegliano domenica 20 ottobre presso l’Arcostruttura comunale (ore 17.30).
Vi aspettiamo numerosi per sostenere i ragazzi ed aiutarli a proseguire la striscia di vittorie in campionato.