Skip to content

BM / Dossobuono – Musile

CUORE E CARATTERE: MUSILE VINCE A DOSSOBUONO E RITROVA IL PRIMATO

Pesantissima affermazione esterna della Pallamano Musile che espugna il PalaDossobuono 26-27, al termine di una partita a dir poco emozionante. Gli uomini di coach Zanette, dopo aver rincorso i veronesi per tutta la gara, hanno firmato il sorpasso decisivo a 20” dalla fine e conquistato due punti fondamentali per la corsa al primo posto in classifica.
Starting Seven: Ferrotti, Talon, Ferronato, Montagner L., Berto, Simonetto, Mutton
Musile si presenta allo scontro al vertice senza Codispoti: al suo posto, fa il suo esordio da titolare Talon. Gli ospiti, come accade spesso in questo primo scorcio di stagione, partono abbastanza contratti: Rizzi e Zivelonghi lanciano i padroni di casa sul +6 al 15′ (10-4).
I musilensi non ci stanno e ritrovano con più costanza la via del gol: Berto, Montagner L. e Ferronato danno il là ad una parziale rimonta sul finire del primo tempo; una conclusione di Campostrini dai 7 metri fissa il punteggio sul 16-13 al 30′.
Perfezionati alcuni meccansimi difensivi non riusciti nella prima frazione di gioco, l’aggressività e la compattezza della retroguardia neroverde aumenta con il passare dei minuti. Nell’altra metà campo Montagner L., con 3 segnature consecutive, porta i suoi sul -2 (20-18 al 39′).
Zivelonghi e Berto si sfidano a suon di gol e la partita permane in equilibrio (25-24 al 48′). Le difese alzano ulteriormente il loro livello e a salire in cattedra, in casa musilense, è anche Ferrotti con alcuni fondamentali
interventi tra i pali.
Gli ultimi dieci minuti sono davvero palpitanti: Mutton sigla la parità a quota 25 al 50′. Passano 300 secondi prima di rivedere un altro gol: Zivelonghi firma il nuovo +1 al 55′ (26-25). Musile in attacco non riesce a trovare più lo specchio della porta, ma Dossobuono non ne approfitta per chiudere la partita.
Un sigillo di Ferronato, a 1’35” dalla conclusione, rimette in equilibrio le sorti dell’incontro (26-26). La Venplast sciupa l’ennesimo possesso e gli ospiti a 50” dalla fine recuperano il pallone: con calma e sangue freddo, Musile riesce a liberare al tiro Berto (top scorer con 10 reti) che va a segno per l’incredibile soprasso a 20” dal termine.
Dossobuono organizza in modo precipitoso l’ultima azione: Rizzi, con un tiro franco a tempo scaduto, ci prova ma il suo tentativo non va a buon fine.
Finisce 26-27 per la grande gioia dei ragazzi di coach Zanette che, con questa vittoria, agganciano proprio Dossobuono al primo posto in classifica.
Sabato prossimo (21 dicembre ore 19.00), presso l’Arcostruttura, Musile affronterà Algund in un altro scontro al vertice.
TABELLINO MUSILE: Berto 10, Bincoletto, Boem, Bresolin, Coghetto, Ferronato 5, Ferrotti, Gasparini 2, Marian A 1, Montagner L 6, Montagner E 1, Mutton 1, Simonetto 1, Talon. All. Mascia Zanette
CLASSIFICA: MUSILE 12, Dossobuono 12, Algund* 10, Torri 10, Malo 9, Venezia* 9, Oriago** 9, Padova* 8, Belluno* 6, Jolly* 4, Schio 3, Povegliano 0.
*una partita in meno
** una partita in più