Skip to content

BM / Musile – Jolly Povegliano

MUSILE VINCE A FATICA E MANTIENE LA VETTA

Terza affermazione consecutiva per la Pallamano Musile che sconfigge 28-21 il Jolly Povegliano al termine di una partita più sofferta del previsto. Dopo un primo tempo molto sottotono (12-11 al 30’), nella ripresa i padroni di casa hanno dovuto alzare i ritmi per avere la meglio sui più navigati ed esperti avversari veronesi.

Starting Seven: Bresolin, Marian, Ferronato, Bressan, Berto, Simonetto, Mutton

Contrariamente a quanto ci si poteva attendere prima del match, Musile parte contratta in difesa (vero punto di forza della squadra di coach Zanette) e soffre terribilmente i ritmi blandi di Povegliano.
I veronesi, giunti in terra veneziana reduci da due pesanti sconfitte, usano tutte le armi a loro disposizione per tenere la gara in equilibrio, comandando addirittura per larghi tratti del primo tempo (7-9 al 21’). La 6-0 musilense appare clamorosamente fragile, mentre in fase offensiva la manovra vive prevalentemente di guizzi personali (Berto e Montagner E. su tutti).
Il primo vantaggio locale del match coincide con il risultato con il quale si torna negli spogliatoi: all’intervallo, Musile 12-11 Povegliano.
I rossoblu cambiano impostazione difensiva passando ad una 5-1 con Ferronato centroavanti; dopo 5 minuti di assestamento (14-14 al 35’) dovuti ad un modulo inedito, i padroni di casa possono finalmente alzare il ritmo della partita con diversi gol in seconda fase e contropiede su palle recuperate. E’ il momento migliore della gara giocata dai ragazzi di coach Zanette: 3 reti di Ferronato, due di Marian ed un sigillo di Berto (top scorer con 8 realizzazioni) permettono a Musile di creare il gap decisivo (21-15 al 50’). La formazione di casa, con tre timbri di Montagner L., allunga ulteriormente fino al +7 (26-19 al 55’).
Gli ultimi minuti dell’incontro sono di pura gestione con Ferrotti, tra i pali, a neutralizzare due tiri dai 7 metri e diverse conclusioni veronesi; a chiudere i giochi ci pensa Talon, al primo gol assoluto in Serie B, con l’ultima rete del match messa a referto: la contesa si conclude 28-21.
In generale, non è stata una prova del tutto sufficiente e questo deve far riflettere su come ogni partita non debba essere sottovalutata, ma approcciata con il giusto piglio. Chiaramente la nota positiva sono i due punti che consentono alla Pallamano Musile di restare agganciata in vetta in coabitazione con Algund, Dossobuono e Torri.
Una delle poche note liete della serata sono il continuo e crescente apporto dei giovani del vivaio, che bene si stanno inserendo nel gruppo “storico” in questa prima fase della stagione.

Tabellino Musile: Bresolin, Ferrotti, Berto 8, Boem (K), Bressan, Codispoti (VK), Coghetto, Ferronato 4, Gasparini, Marian 4, Montagner E. 5, Montagner L. 5, Mutton 1, Simonetto, Talon 1. All. Zanette.
Classifica: Algund 6, Dossobuono 6, Torri 6, Musile 6, Padova 4, Venezia 3, Malo 2, Belluno 2,Oriago 1, Campoformido 0, HAV Schio 0, Schio 2018 0, Povegliano 0.