Skip to content

U17M / Belluno – Musile

PRIMO HURRA’ PER L’UNDER 17, MUSILE ESPUGNA BELLUNO

Prima affermazione stagionale per gli Under 17 della Pallamano Musile che violano il palazzetto di Sedico (BL): al termine di una partita mai in discussione, i ragazzi di mister Andrea Ferronato si sono imposti con il punteggio finale di 17-30.
Rispetto alla gara inaugurale giocata contro Oderzo, gli ospiti partono con un altro piglio: la difesa rossoblù è solida e compatta e non concede sconti al Firex Mondo Sport, mentre sul fronte offensivo Marian conduce i suoi sul +5 al 10’ (1-6).
Musile nel frattempo perde il pivot Bergamin per un’ingiusta squalifica, ma non si scompone: tre realizzazioni consecutive di Lorenzon lanciano gli ospiti sul +8 (4-12 al 20’). Billotto, autore di un’altra prova positiva tra i pali, chiude la porta, ben coadiuvato da una difesa aggressiva che blocca spesso sul nascere le iniziative avversarie.
Al 27’ mister Ferronato ha già ruotato tutti i suoi 13 effettivi a disposizione (esordio stagionale per Casagrande e Jovanovic, quest’ultimo classe 2006). Due sigilli di Busato, sul finire di frazione, regalano il +12 con il quale si torna negli spogliatoi per la pausa lunga (6-18 al 30’).
Alla ripresa del gioco, Musile effettua degli esperimenti in fase difensiva, ma la musica non cambia: la squadra ospite continua a recuperare palloni con una buona continuità, tramutati spesso in contropiedi e seconde fasi organizzate, e tocca il massimo vantaggio al 43’ (9-25).
Da questo momento, Lorenzon e compagni “escono” mentalmente dal match: diverse forzature ed imprecisioni in attacco, unite ad un generale calo di concentrazione difensivo, permettono a Belluno di assottigliare il gap fino al -11 (16-27 al 57’).
Negli ultimi 180 secondi di gioco, grazie a tre reti di Busato (top scorer del match con 8 gol), Musile tocca quota 30 sul tabellone: il match termina così 17-30, sotto gli applausi dei tanti presenti al palazzetto.
Da segnalare, a fine partita, la generosità e l’ospitalità dei genitori e dirigenti di casa che hanno preparato per tutti i ragazzi un banchetto di cibo e bevande: un bel modo di concludere in compagnia una piacevole domenica all’insegna della pallamano.
Di seguito il commento di mister Andrea Ferronato: “Sono soddisfatto a metà per questa prima vittoria stagionale. Credo che per quasi 45 minuti abbiamo disputato un’ottima prova difensiva, variando diverse soluzioni e pure gli interpreti in campo. D’altro canto, in attacco non siamo sempre stati lucidi nelle scelte, e troppo spesso abbiamo forzato e sbagliato diverse conclusioni, con un’eccessiva frenesia che penalizza il nostro sistema di gioco. Dobbiamo essere più razionali e capire quando è il momento di affrettare il gioco con le nostre seconde fasi su recupero palla e quando, invece, è più opportuno gestire con più calma e tranquillità il possesso.
Gli ultimi 15 minuti sono stati inaccettabili dal punto di vista mentale: non siamo una squadra che può permettersi di “uscire” dalla partita per un periodo così lungo, non abbiamo il talento individuale per poter reagire a dei blackout difensivi così prolungati. Dobbiamo capire che le partite durano 60 minuti: contro avversari più dotati tecnicamente e fisicamente, sono situazioni che si possono pagare a caro prezzo e che vanno a vanificare tutto il lavoro che svolgiamo in allenamento durante la settimana.”
TABELLINO MUSILE: Basso, Bergamin, Billotto, Busato 8, Cadamuro 2, Casagrande, De Ceglia 2, Jovanovic, Lorenzon 7 (K), Marian (VK) 7 , Momesso 4, Tonet, Zhou.